Blog › In cucina
Il 6 Gennaio è vicino e ogni Befana che si rispetti deve essere dotata di carbone.... di un dolce carbone per i più buoni.



Quindi io da brava Befana ho provato a farlo, per due ragioni:
1. Ci sono cose nella vita che devi fare almeno una volta e questa per me è una delle tante
2. E' una cosa che dal punto di vista chimico è interessante... durante la preparazione succedono cose affascinanti.

La ricetta l'ho presa online, precisamente da Giallo Zafferano, corredata anche da un divertente video che mi ha fatto incuriosire e mi ha spinta a provare.

Le dosi che ho usato io sono le stesse citate dal video, le riporto per completezza:

Ingredienti per la glassa

1 cucchiaio di vodka
colorante alimentare in polvere nero
1 albume
zucchero a velo 100 gr
zucchero semolato 200 gr

Ingredienti per lo sciroppo
zucchero semolato 300 gr
acqua q.b.

Il procedimento che ho utilizzato è il medesimo citato nel video, anche se ho due piccole note da fare:
La prima rigurada il fatto che la sorridente ragazza non fa vedere quale esagerato porcaio (sì, proprio porcaio) si fa quando si monta zucchero e albume, quindi se, come me, andate di frullino, usate un contenitore dai bordi molto MOLTO alti.
La seconda è sulle dosi del colorante in polvere... io sono stata scarsa come la signorina si raccomandava, ma il carbone è venuto grigio, e non nero, come avrei voluto, quindi non abbiate la mano troppo leggera.

Il resto è storia, il carbone si è alzato come promesso e poco dopo ha cominciato a raffreddarsi diventando sabbioso... effetti chimici interessanti!

Ah, piccolo inciso: è BUONISSIMO!!! Tutt'altra cosa rispetto a quello compero!




Valid html - Note sul copyright - Segnala errori - Cookie policy